Carrello

MISURA LIVELLO SONORO DECIBEL

MISURA LIVELLO SONORO DECIBEL

MISURA LIVELLO SONORO DECIBEL

Rilievo emissione rumore impianto audio

Disturbi da rumore ambientale di qualsiasi genere: Condizionatore, ventole, frigoriferi, generatori, pompe, televisore tra appartamenti vicini e qualsiasi altra causa che procuri rumore fastidioso, e necessita di una misura  livello sonoro decibel

Mausound ti può eseguire anche la Misura Livello Sonoro Decibel, o rilievo di pressione sonora audio, precisamente la: “VERIFICA DEI REQUISITI ACUSTICI” delle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante e di pubblico spettacolo come da D.P.C.M. 16/04/99 n. 215. Tutti i produttori di altoparlanti, diffusori audio, o casse acustiche, usano il livello di pressione sonora o SPL, come indice dell’efficienza elettrica dei loro altoparlanti. La modalità più comune consiste nel misurare l’SPL con il fonometro posto centralmente ad un metro di distanza da una qualsiasi sorgente di rumore, in questo caso è una sorgente audio, le casse acustiche. Viene poi fatto riprodurre, all’impianto audio, un particolare tipo di suono: il  rumore rosa, all’intensità massima riproducibile dal sistema. Si esegue la lettura del rumore, prodotto dal sistema di altoparlanti, col fonometro, da cui si determina se è necessario inserire un limitatore di segnale audio per evitare di raggiungere una pressione sonora tale da disturbare i clienti o vicini o danneggiare l’apparato uditivo.

ecco un esempio di verifica misura livello sonoro  eseguito in un noto locale:

Verifica dei requisiti acustici delle
sorgenti sonore (d.p.c.m. 215/99)
Relazione tecnica per discoteca
SNOOPY CLUB s.r.l.
p.zza Cittadella n. 2/3, 41124 Modena
Committente:
SNOOPY CLUB s.r.l.
p.zza Cittadella n. 2/3, 41124 Modena
Tecnico competente:
Roberto Berselli
Via E. Salgari, 20  41123 Modena
telefono: 338 2668608

email: info@mausound.it

_______________________________________________________________________

1. MOTIVAZIONE DELLO STUDIO
1 Motivazione della valutazione ed inquadramento normativo
In data 19 gennaio 2011 e stato eseguito un sopralluogo presso la discoteca SNOOPY
CLUB per la taratura dell’impianto elettroacustico di amplificazione e di diffusione
sonora al fine di soddisfare i limiti imposti dal D.P.C.M. 16 Aprile 1999 n. 215.

2. Strumentazione impiegata

Fonometro integratore Pulsar Instrument Plc modello 93 numero di serie B21755
corredato di capsula microfonica Pulsar tipo MK 224 numero di serie 20044626. La
strumentazione di misura e classificata in classe I secondo le norme EN 60651/1994
e EN 60804/1994; copia del certificato di taratura  in allegato 1.
All’inizio ed alla fine delle misure il fonometro e stato calibrato tramite calibratore verificando uno
scostamento inferiore a ±0, 5 dB.
3 Descrizione dell’impianto di diffusione sonora
Il locale esercita attività di discoteca con diffusione di musica per mezzo di impianto
autonomo. Il locale è aperto il venerdì ed il sabato dalle ore 22:00 alle ore 3:00 e
la domenica pomeriggio dalle ore 14:30 alle 19:30.
L’impianto per la diffusione sonora e composto da:
diffusori
{ 3 diffusori DAD Live 12 uno sopra la pista principale e due a fianco della pista principale
{ 2 diffusori acustici (satelliti) AWAK sopra la pista principale
{ 5 diffusori acustici (satelliti) Peecker Sound JA450 sopra la pista principale
{ 8 diffusori acustici (satelliti) JBL Control 29AB sul perimetro della sala principale
{ 6 subwoofer bass reflex Peecker Sound JA60/SW di cui 4 attorno alla
pista principale e 2 a fianco della pista secondaria
{ 2 diffusori acustici (satelliti) Peecker Sound JA250 nella sala
{ 2 casse monitor DAD Live 15A presso la consolle della pista principale
{ 4 casse LEM SPN8 agli angoli della pista secondaria
ˆ amplificazione
{ 2 equalizzatori Peecker Sound R20 N

{ 1 equalizzatore a 1/3 ottava Peecker Sound R30
{ 1 amplificatore Peecker Sound TVA 1000

{ 1 amplificatore Peecker Sound 600HP
{ 2 amplificatori Peecker Sound HT800
{ 1 amplificatore Carlsbro Powerline PRO 2000
{ 1 amplificatore Carver PM-1200
{ 1 amplificatore LEM PROCON 400 Plus
{ 1 amplificatore LEM PROCON 750 Plus
{ 1 amplificatore LEM PROCON 1000 Plus
{ 2 amplificatore LEM PROCON 2200 Plus
{ 1 amplificatore LEM PFX 2.0
{ 1 crossover Peecker Sound DC243
  consolles
{ Pista principale
* 1 distributore audio Peecker Sound DZ1 Professional
* 1 mixer Pioneer DJM 800
* 2 lettori Pioneer CDJ 1000 NK3
* 2 lettori Pioneer CDJ 2000
Pista secondaria
* 1 mixer Pioneer DJM 400
* 2 lettori Pioneer CDJ 200
ˆ limitatori
{ 1 limitatore elettronico LEM Digital DX26 Plus inserito tra l’uscita del
mixer di regia e l’amplificatore, per l’impianto della pista principale
{ 1 limitatore marca IMG modello MCL 204 numero di serie X05/001678-01, per l’impianto della pista secondaria.
La pressione sonora all’interno del locale e stata regolata tramite i limitatori di
segnale, che, inseriti nell’impianto audio all’uscita del mixer di regia, consentono
di rispettare i limiti normativi di LAeq e di LAsmax. Il limitatore LEM e digitale
e controllato da password, il limitatore IMG e controllato da potenziometri a

manopola ed ha il frontale chiuso da mascherina.

4 Verifica della possibilità dell’impianto di superare i limiti

Inizialmente e stata eseguita un’equalizzazione del suono all’interno del locale
e successivamente si e proceduto ad impostare i controlli dell’impianto elettroa-
custico nelle posizioni di massima emissione sonora senza provocare distorsioni e
anomalie di funzionamento. Le misure sono state eseguite a partire dalle 15.00,
in assenza di pubblico, per la durata di 3 minuti con emissione di rumore rosa.
Sono stati così segnati i punti di massima pressione sonora sia nella pista princi-
pale che in quella secondaria, indicati rispettivamente con B e A nella planimetria
nell’allegato 2. Successivamente il fonometro e stato posizionato su cavalletto ad
un’altezza dal pavimento di 1, 6m in corrispondenza dei punti A e B: mettendo
gli amplificatori nella posizione di massima emissione e settando il limitatore in
posizione di by-pass, nel punto B e nel punto A sono stati misurati un LA;eq di
109, 6 dB e di 107, 4 dB rispettivamente, verificando così la capacità dell’impianto
a superare i limiti normativi.
5 Regolazione dell’impianto per il rispetto dei limiti
Dalle ore 15:30 si e proceduto a regolare l’impianto così che i limiti all’interno
del locale fossero rispettati. Durante la misura le componenti a bassa frequenza
sono state rimosse e l’impianto e stato equalizzato in modo da assicurare l’assenza
di componenti tonali. I rilievi sono stati eseguiti in assenza di pubblico a scopo
cautelativo, per avere un rumore di fondo minimo e rimuovere le unità assorbenti
costituite dalle persone. Durante i rilievi e stata riprodotta una sequenza musicale
con brani propri dell’abituale programmazione del locale: il primo brano
della scaletta e stato riprodotto durante una preliminare regolazione del limitatore
per il rispetto del LA;s;max nei punti A e B; successivamente l’intera scaletta e
stata riprodotta in continuo per regolare il limitatore anche per il rispetto del
LA;eq all’interno del locale.
Cantante/Band Titolo
Rick Astley Never gonna give you up
Raf Lose control
OMD Enola Gay
The Buggles Video killed the radio star

a-ha Take on me

5.1 Risultati delle misure
Una volta regolati i limitatori, i livelli di pressione LA;s;max da una misura di 3
minuti ad un’altezza di 1, 6 m nei punti A e B sono risultati:
Punto A LA;s;max = 101, 3 dB
Punto B LA;s;max = 101, 5 dB
I livelli di pressione LA;eq ottenuti dopo la regolazione dei limitatori da misure di
3 minuti ad un’altezza di 1, 6 m nei punti A, B, C, D, E, F, G, H.
La stima dell’affollamento percentuale e del periodo di permanenza
relativa del pubblico nelle diverse zone del locale è estremamente difficile, quindi
a tutti i punti di misura e stato assegnato lo stesso peso. Dalla media energetica
dei LA;eq misurati si ottiene: LA;eq = 94, 4 dB
Punto di misura LA;eq (dB)
A 98, 6
B 99, 5
C 86, 6
D 88, 1
E 84, 4
F 92, 8
G 92, 1
H 90, 2
Livelli di pressione sonora equivalente A presso 8 punti distribuiti nel locale
6 Regolazione dei limitatori
Per il rispetto dei limiti i limitatori sono stati così regolati:
ˆ limitatore LEM
{ tempo di attacco: automatic
{ tempo di rilascio: automatic
{ input gain: 0dB
{ output gain uscite 1 e 2: -15dB
{ output gain uscite 3 e 4: -7dB
{ output gain uscite 5 e 6: -7dB

{ soglia d’intervento (threshold): -30

ˆ limitatore IMG
{ CH1 master attivo
{ Compressor-attack/release: automatic
{ Compressor-ratio: 1
{ Compressor-Threshold: 0 (come indicato in figura 1 e segnato sul frontale del limitatore)
Il rispetto dei limiti richiede l’eliminazione di tutte le frequenze inferiori a 50Hz.
La proprietà e responsabile del mantenimento di queste regolazioni.
Figura 1: Immagine delle regolazioni del limitatore IMG
7 Conclusioni
Con le regolazioni effettuate sull’impianto audio tramite i limitatori di segnale e
l’equalizzatore, e dopo la misura del livello sonoro decibel, si può confermare che l’impianto elettroacustico della discoteca
SNOOPY CLUB rispetta i limiti di pressione sonora richiesti dal D.P.C.M. 16 Aprile 1999 n.215.
IL TECNICO COMPETENTE
in acustica ambientale
protocollo n. 125859 del 10/12/2008
elenco della provincia di Modena
Loading...